C' era una volta il Bump


Buon vecchio Bump. Quante volte ci hai salvato dal modellare dettagli altrimenti impossibili ? Tantissime. E sei sempre stato pronto a tranquillizzarci con le tue poche pretese: ti basta una semplice mappa in scala di grigio per funzionare.

Il bianco va su, il nero va giù. Nulla di più semplice.

Poi arrivarono nel Normal Map. Inizialmente temutissime, con le loro incomprensibili sfumature arcobaleno. Ma con il tempo abbiamo imparato ad apprezzarle e a usarle sempre di più.

E adesso senza normal map non vai da nessuna parte. I game engine leggono solo quelle per generare i rilievi, e anche nei motori di rendering "classici" risultano più veloci da gestire. Tutti quei colorini infatti indicano l' orientamento delle normali delle superfici, e il motore di rendering è contento se si trova un calcolo in meno da fare.

Quindi anche se il canale Bump dà gli stessi risultati, è ormai destinato a rimanere miseramente vuoto. Questo però non significa certamente il tramonto delle mappa in scala di grigio: sono infatti sempre loro che ci permettono di disegnare i rilievi sulle superfici nelle fasi intermedie di sculpting e di texturing...proprio come faceva il Bump ! Ma si tratta comunque di effimere fasi intermedie. L' atto finale si risolve infatti nell' esportazione della normal map corrispondente ai rilievi, che verrà usata nel rendering finale.

Persino Photoshop ha una funzione per convertire una mappa in scala di grigio in Normal map, anche se è una procedura un po' dell' ultima spiaggia. Ma è comunque un segno dei tempi: il tramonto del Bump è già avvenuto. Se lo troviamo ancora in giro, è solo per nostalgiche questioni di compatibilità con vecchi files.

Grazie Bump. Ti abbiamo voluto bene.

#Bump #Normalmap

Digital Leaf Academy

via S. Francesco, 9

01020 - Graffignano (VT)

mail: farmer@digitalleaf.land

DiscordB.png